MENU

Quando prenotare un volo per le vacanze: conviene farlo molto in anticipo?

Quando prenotare un volo per le vacanze: conviene farlo molto in anticipo?

Quando conviene prenotare un volo? Alcuni dicono che sia meglio prenotare con largo anticipo, altri a ridosso della data di partenza. Questi invece sono i nostri consigli.

Quando prenotare un volo: Strategie utili per prenotare un volo:
5/6 mesi prima della partenza per quanto riguarda i voli internazionali Prenota la sera o nel tardo pomeriggio
circa 2 mesi prima della partenza per i voli europei Prenota durante la settimana
poco più di un mese prima per i voli nazionali Prenota prima se devi andare in una città famosa
Prenota subito dopo le festività
Cancella i cookies prima di prenotare il volo
Confronta i prezzi degli aeroporti secondari
Scegli orari di volo considerati scomodi (come la sera e la mattina presto)

Prenotare un volo per le vacanze può diventare un’infernale corsa contro il tempo; quante volte ti è capitato di veder lievitare il prezzo del tuo volo da un giorno all’altro, costringendoti a spendere molto di più di quanto previsto? Con alcune piccole accortezze – una buona dose di pazienza – è possibile prenotare il volo al prezzo migliore, senza alleggerire troppo il portafoglio.

Quando prenotare i voli per le vacanze

I fattori che influenzano i prezzi del volo sono innumerevoli, tra questi ci sono sicuramente:

  • la città di destinazione,
  • il periodo del volo,
  • gli eventi rilevanti in un determinato periodo,
  • le strategie di marketing delle compagnie aeree,
  • l’attuale numero di passeggeri del volo.

E tante altri fattori che le agenzie scelgono per quello che credono sia meglio per loro, che li faccia vendere di più. E che noi non sapremo mai con certezza. Ecco perché conviene agire intelligentemente d’anticipo, ma senza cedere al panico da prenotazione.

Per quanto riguarda le strategie di prenotazione, al fine di spendere il meno possibile, su internet ho letto veramente di tutto: dal prenotare all’alba, 9 mesi prima, connettendosi da località remote, fino alle soluzioni più fantasiose come quelle di tentare più prenotazioni nella stessa settimana nel tentativo di depistare la compagnia area. Parliamoci chiaro; le compagnie aeree sanno già tutto, non sono delle sprovvedute. Con qualche accortezza, però, è possibile davvero ridurre al minimo le proprie spese di volo.

Sfatiamo subito il mito che prima si prenota e più si risparmia, non è sempre vero (anche se prenotare con un discreto anticipo aiuta) e, forse, poteva avere un senso quando una decina di anni fa le prime compagnie low-cost cercavano di farsi conoscere, riempiendo il prima possibile i propri aeromobili vendendo biglietti a 1 € anche a ridosso della data di partenza. Adesso questa cosa non è più possibile e, stando alle statistiche di grandi nomi quali Skycanner, possiamo apprendere che, secondo loro, è meglio prenotare il volo:

  • 5/6 mesi prima della partenza per quanto riguarda i voli internazionali,
  • circa 2 mesi prima della partenza per i voli europei,
  • poco più di un mese prima per i voli nazionali.

Quindi perfetto, a posto così, prepara le valigie e… ah no. Cos’è andato storto? Gli studi di queste grandi agenzie non sono infallibili proprio per la loro natura statistica – e, più passa il tempo, più questi riferimenti possono cambiare a seconda di centinaia di fattori diversi. Quindi devi armarti di pazienza e fare una serie di valutazioni ogni volta che devi capire quale sia il periodo migliore per prenotare un volo.

Non prenotare di mattina

Questa cosa ha un non so che di trucco magico, ma ti posso garantire che funziona: le compagnie aeree sanno che noi prenotiamo molto più spesso di mattina e in quella fascia oraria i voli sono leggermente più costosi, quindi meglio prenotare in serata o nel tardo pomeriggio, magari davanti a un aperitivo.

In realtà questa cosa dell’orario era più evidente fino a pochi anni fa; ora la situazione sembra stabile, soprattutto per quanto riguarda i voli più economici, ma visto che non si sa mai, tanto vale evitare la mattina come orario di prenotazione.

Non prenotare durante il weekend

Per lo stesso principio di prima, prenotare durante il weekend è un rischio, perché secondo le statistiche è il momento in cui tutti cercano di capire quando prenotare i voli delle vacanze, lontani dallo stress del lavoro. Quindi, non importa che sia sempre vero oppure no, conviene organizzarsi durante la settimana (magari non alla mattina).

Valuta quanto è richiesta la città di destinazione

Non è detto che l’offerta di volo che hai visto per una determinata città scada nello stesso momento di un’altra; se la tua meta è particolarmente richiesta è molto probabile che l’offerta termini prima. L’aereo si riempirà con maggiore facilità e, di conseguenza, sarà molto più difficile prenotare il volo a prezzi stracciati.

Prenota subito dopo le festività

Un altro metodo intelligente è quello di prenotare un volo appena finite le festività. Essendo periodi di minore richiesta, le compagnie aeree tendono a sfornare più offerte e a tenere i prezzi più bassi nel tentativo di avere un buon numero di passeggeri prima del periodo che precede i voli. Ovviamente non è una certezza ma, come tutti gli altri stratagemmi descritti sopra, è un metodo di prevenzione che male non fa.

Controlla gli aeroporti secondari

Se la città è sufficientemente grande, può darsi che abbia più di un aeroporto. In questo caso prova a confrontare i voli diretti a entrambi gli aeroporti, controllando anche la distanza rispetto al centro città, con conseguente spesa di spostamento. Questo mi ha aiutato parecchie volte, soprattutto per volare in città grandi come Londra o Berlino, dove i prezzi di volo tra un aeroporto e l’altro cambiano anche di parecchio.

Cancella i cookies

Non sai cosa sono i cookies? Praticamente sono dei dati che vengono salvati ogni volta che visiti una pagina web per poterla ricaricare più velocemente. Nell’ipotesi che le compagnie aeree, vedendo che sei già capitato sulla stessa pagina più volte, possano decidere di mostrarti un prezzo più alto per invogliarti a comprare d’istinto, conviene svuotare la cache (è facilissimo e ci vuole meno di un minuto) per evitare questo rincaro strategico. Non posso dirti come farlo ora perché dipende da quale browser tu stia usando (Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Safari, ecc.), quindi è meglio che cerchi autonomamente su Google come cancellare i cookies del programma specifico che usi per navigare.

Cambia gli orari dei voli

A meno che tu non abbia la necessità di atterrare a un orario specifico, valuta la possibilità di prenotare un volo che viaggia in orari serali, oppure di mattina presto. Sono più scomodi, è chiaro, ma una buona combinazione di orari potrebbe garantirti un prezzo migliore, garantito. E poi, arrivando di sera, puoi sempre berti una birra con calma, andare in hotel a dormire e svegliarti bello fresco pronto per una nuova giornata. A me piace fare così, non sopporto di dover visitare una città istantaneamente dopo aver fatto un viaggio faticoso, tra volo, spostamenti vari e lunghe attese in aeroporto.

Quindi, quando conviene prenotare un volo?

Allora, quella della prenotazione anticipata non è una scienza esatta e, sebbene le compagnie aree cambino costantemente le proprie strategie, è sempre meglio muoversi con un discreto anticipo e fare un buon mix dei consigli che ti ho suggerito qua sopra. Se devi prenotare un volo internazionale, tienilo monitorato da circa 6 mesi prima per 4/5 settimane (ci sono anche diverse applicazioni utili allo scopo), valuta come si muove il prezzo e, mettendo in pratica le tattiche che ti ho spiegato, decidi se comprarlo o aspettare ancora qualche settimana.

Evita di aspettare troppo, soprattutto per quanto riguarda i voli durante l’alta stagione e non scendere mai sotto i 2 mesi che precedono il volo, se non per situazioni di emergenza. Può anche essere che il prezzo non cambi, ma noi non siamo mica fessi, e vogliamo sfruttare tutta la nostra esperienza per risparmiare il più possibile :)

Scritto da: Redazione