MENU

Luca Agnelli e Rebekah Sabato 11 Marzo insieme al Cromie per il FireWorks: rassegna di eventi house pugliesi.

Luca Agnelli e Rebekah Sabato 11 Marzo insieme al Cromie per il FireWorks: rassegna di eventi house pugliesi.

Luca Agnelli e Rebekah Sabato 11 Marzo insieme al Cromie per il FireWorks: rassegna di eventi house pugliesi. La produzione e la direzione è affidata come sempre alla società Musica e Parole.  

Luca Agnelli e Rebekah Sabato 11 Marzo insieme al Cromie per il FireWorks: rassegna di eventi house pugliesi.

 

In una delle arene più infuocate e frizzanti del sud italiano, il Cromie, il carrozzone del Firewoks Festival è pronto per inondare la tua notte dancy con le migliori proposte in ambito musicale, grazie all'importante cartellone rivolto ad un pubblico eterogeneo, un popolo che balla e vuole ballare al ritmo della migliore musica di tendenza, attento nell'incontrare i propri dj preferiti sul dancefloor del locale tarantino, situato nei pressi della SS 106, all'altezza dell'uscita autostradale Castellaneta Marina/Laterza. Divenuto negli anni un luogo di culto per gli appassionati delle moderne versioni innovate di musica techno, house, o commerciale, ma di alta qualità, in questo i dj e producers chiamati in consolle hanno saputo determinare la differenza tra il conforme e la serata speciale, nell'inverno ancora in corso il Cromie ha tra l'altro ricevuto la prestigiosa nomination ai Dance Music Awards, sottolineando quanto sia elevato il valore artistico della musica proposta dalla sua consolle altamente tecnologica. In un complesso assieme di coreografie tecniche di luci, un alta risoluzione del suono, anche la qualità dei team dancy non può essere inferiore: nel prossimo evento, l'11 marzo, ragazzi ci siamo, è alle porte, la coppia composta dai miti internazionali Luca Agnelli e Rebekah è pronta a condurvi nel cuore della notte attraverso una selezione house/techno di caratura europea. Un duo voluto e cercato per rendere quella notte, ricordate, undici di marzo, un regno clubber d'alto impatto sonoro e artistico. Non conosci Luca Agnelli? Forse non direttamente ma nella sua biografia e nelle sue mille esperienze artistiche avrai la possibilità di ballare al ritmo di un dj e producers d'altissimo livello. Toscano, costantemente insoddisfatto e pronto a ricercare in progressiva evoluzione il suo gusto, la sua ottica sonora, personalizzando il mixagggio oppure influenzando la musica stessa grazie alla perfetta padronanza dell'uso tecnico di mini-disc e supporti sonori, Luca Agnelli ha costruito la sua fama nei fatti, al fianco di artisti mondiali, di colleghi con i quali ha, in grande sintonia artistica e ispirativa, realizzato remix e versioni personali ed originali di brani immortali come la splendida 'Porcelain' di Moby, tra le sue ultime elaborazioni forse la più ispirata, offrendo al mercato una cospicua serie di supporti sonori che ne identificano, traccia dopo traccia, un percorso in consolle assolutamente personale. In questo Luca Agnelli non solo è erede ma protagonista assoluto delle consolle di tutta Italia e nei migliori club europei all'altezza dei blasonati colleghi, come Dj Tiesto, oppure l'uomo di ghiaccio e di byte, il danese Trentemøller, Ricardo Villalobos, o Calvin Harris. La fama di Luca Agnelli è cresciuta nutrendo, nota su nota, gli ambienti di Cocoricò, l'Amnesia di Ibiza, il Club Bahnhof di Colonia, come la rinomatissima culla catalana del City Hall di Barcellona, assieme a decine di altri templi della dance-music d'Europa ad ogni latitudine. Al suo fianco la splendida ed eterea Rebekah, enigmatica vocalist e singer cresciuta al fianco di miti della musica dancy, evoluta come dj nei migliori club inglesi sin dall'adolescenza. Tra le sue dita i mixaggi prendono le linee evolutive verso suoni mai stilizzatili, nella sua concezione di suono l'esperienza accresciuta ha determinato varie fasi rivolte ad un concept-sound mai omologabile. Cresciuta tra le pagine più belle della new-wave e del synth-pop d'origine controllata (tra Depeche Mode e Sex Pistols, The Cure e Red Hot Chili Peppers), le influenze del rock e della wave hanno condizionato il suo personalissimo gusto nei confronti di una suggestione house e techno dal volto variabile in assetti non omologabili, una cultura del suono profonda e ipnotica, quasi trance nel sommergere con ondate progressive di BPM il pubblico sotto i suoi stage. In poche parole, una coppia ad alto contenuto esplosivo, in grado di sconvolgere la platea con un set che nella data del Cromie dell'undici di marzo si preannuncia catartico. Segnati la data: il locale è raggiungibile comodamente da varie arterie stradali: nell'astronave del Cromie Disco il popolo della notte che balla e si disinibisce al ritmo della sua musica è pronto e determinato a ballare sulle note e gli effetti di due beniamini protagonisti introdotti da Marco Bruno, un altro caposaldo della consolle, in grado di aprire una serata senza respiro. La Puglia come la Germania, l'Olanda, l'Inghilterra o la Francia: in questa realtà il Cromie Disco è pronto per accoglierti all'interno di un party pronto ad incidersi nel tuo corpo. Stay tuned, al Cromie Disco l'evento è pronto, la consolle inizia a scaldarsi già da ora, le casse sono pronte a inondarti di grande musica disco!

Scritto da: Redazione