MENU

Il carnevale più bello d'Italia: da Viareggio a Venezia e da Cento a Putignano, ecco i migliori...

Il carnevale più bello d'Italia: da Viareggio a Venezia e da Cento a Putignano, ecco i migliori...

Il carnevale più bello d'Italia: da Viareggio a Venezia e da Cento a Putignano, ecco i migliori, i più spettacolari e i più divertenti...

Il carnevale più bello d'Italia: da Viareggio a Venezia e da Cento a Putignano, ecco i migliori, i più spettacolari e i più divertenti...

 

Il Carnevale è sicuramente una delle feste maggiormente sentite in Italia. Esistono alcune località del paese dove questo è un evento atteso tutto l'anno e che perciò attira non solo la popolazione locale, ma anche tantissimi turisti da ogni parte dell'Italia e dell'Europa.  Sicuramente uno dei più celebri e che negli anni ha davvero fatto la storia del Carnevale è quello di Viareggio. La località toscana è infatti uno dei posti ideali per chi vuole vivere la bellezza ed il divertimento di questa festa. Una delle caratteristiche principali di questo Carnevale sono indubbiamente i carri allegorici: ogni anno infatti ci sono una serie di carri che sfilano per le vie della città nel giorno del martedì grasso e nella domenica precedente. Una tradizione che si rinnova già da decenni e che permette così di vivere tutta la bellezza di questa festa. I carri sono una caratteristica peculiare anche perché si tratta di una serie di rappresentazioni ed allegorie di personaggi ed eventi del momento. Così nel corso degli ultimi anni si sono susseguiti carri con personaggi televisivi e anche con esponenti politici o il Papa. Il tutto con il contorno della musica e soprattutto del divertimento travolgente per gli spettatori del Carnavele di Viareggio.  Un altro carnevale storico e di tradizione antichissima è quello di Venezia. La festività del Carnevale a Venezia risale a periodi antichissimi come dimostra anche il tipo di maschere che viene utilizzato. Una delle caratteristiche più particolari di questa festa è il giro delle maschere nelle barche e gondole della laguna veneziana. Senza dimenticare anche la sfilata a Piazza San Marco e soprattutto il Volo dell'Angelo che da anni è una delle cose più attese della festa che si tiene a Venezia. Questa è una tradizione che risale alle epoche antiche e che viene ogni anno attesa dai numerosissimi visitatori del Carnevale di Venezia. Sono tantissimi gli spettatori dell'evento e coloro che amano trascorrere questa festività nel capoluogo veneto anche perché si tratta di una festa molto sobria. Vengono preferite le tradizionali maschere e musica leggera oltre a tradizioni tipiche del posto. Dunque non ci sono cose pittoresche particolarmente rilevanti, ma solamente usanze dell'antica tradizione veneta.  In Emilia Romagna ogni anno va in scena una delle feste di Carnevale più belle e coinvolgenti di tutte. Si tratta del Carnevale di Cento che è gemellato con quello di Rio de Janeiro, sicuramente quello più famoso e bello a livello mondiale. Anche nel Carnevale di Cento la caratteristica sono i tipici carri allegorici che possono arrivare anche oltre i 20 metri di altezza. Dunque non semplici carri o rappresentazioni banali, ma dei veri e proprio edifici in movimento quelli che vengono messi su per questa festa. Si tratta di una tradizione che coinvolge molto la popolazione locale che tiene a questa festa. Perciò durante l'anno si collabora molto per la realizzazione dei carri allegorici e per fare in modo che la festa diventi anche un modo per fare comunione per la popolazione. Il gettito è sicuramente uno dei momenti più attesi del passaggio dei carri allegorici lungo le vie di Cento: questo vuol dire che i personaggi e le maschere che sono presenti sui carri, su delle note musicali, lanciano a coloro che partecipano alla festa varie caramelle, ma anche altri regali tipici della festa di Carnevale.  Anche la Puglia può vantare una festa di Carnevale celebre a livello mondiale. Ogni anno il numero di visitatori è sempre in crescendo non soltanto nei giorni di questa festa. Si tratta del Carnevale di Putignano a cui lavorano tanti maestri che lavorano la cartapesta. Proprio loro realizzano i carri allegorici imponenti e che hanno come scopo principale quello della satira. Questa festa di Carnevale a Putignano è considerata una delle più antiche dell'Italia meridionale. Secondo la tradizione popolare sembra che dal 17 gennaio, giorno di Sant'Antonio Abate, ogni giovedì fino a Carnevale viene dedicato appositamente ad una categoria sociale. Rifacendosi un po' anche a quella che era la suddivisione dei ceti nelle epoche passate, c'è il Giovedì dei Monsignori, ma anche quello dei Preti, delle Mogli, delle Monache fino ad arrivare a quello dei Cornuti. La satira e la parodia la fanno da padrone, anche se va sottolineato come non manchino anche riferimenti a personaggi celebri. Una tradizione del Carnevale di Putignano è il tipico taglio delle corna che ha luogo nel Giovedì dei Cornuti.  Ovviamente l'Italia è una delle zone dell'Europa dove la festa di Carnevale è maggiormente sentita e perciò non manca di certo la spettacolarità. Ci si potrà divertire, ad esempio, al Carnevale di Ivrea dove vi è la caratteristica battaglia con le arance. Alcune persone a bordo di appositi carri camminano per le vie della città e lanciano alla folla delle arance e dando vita così ad una battaglia allegorica che si rifà ad un episodio storico della tradizione del posto. Uno dei carnevali più belli a livello italiano è anche quello di Acireale, sicuramente il più spettacolare della Sicilia. Le maschere colorate sono le principali protagoniste di questa festa che è sempre motivo di attrazione per tante persone da ogni parte d'Italia. Inoltre questo evento coincide sempre con altre feste enogastronomiche con cui assaporare ottime pietanze locali. Attrazione e divertimento per i bambini e non solo anche per quanto concerne il Carnevale di Fano che, secondo testimonianze storiche, è quello più antico d'Europa. In questo caso vengono lanciate alla folla caramelle ed altri dolciumi di vario genere.

Scritto da: Redazione