MENU

Speciale Cesare Cremonini: "Prendo le parole dal cuore e le note ci sono già..."

Speciale Cesare Cremonini:

PAROLE, FATTI MUSICA DI UNA STAR RACCONTATI DA UNA SPECIALISSIMA FAN.

Definito il “piccolo Cesare” della musica pop italiana e il “ Valentino Rossi” , tra l’altro suo grande fan, della melodia. Una 50 special lo ha portato, a 18 anni, dritto al successo. Il tempo di diplomarsi al liceo scientifico Albert Sabin di Bologna, dove scriveva dolcissime canzoni alla sua compagna di classe Erika…quelle canzoni che dai banchi di scuola sono volate in cima alle classifiche. A 16 anni ha avuto la fortuna di incontrare Walter Mameli, suo attuale produttore, e in breve tempo si formulò un repertorio adeguato per la pubblicazione del primo bellissimo disco SQUEREZ. Nascono così i LUNAPOP…con VORREI, QUALCOSA DI GRANDE, UN GIORNO MIGLIORE, RESTA CON ME e la bellissima NIENTE DI PIU’…(ancor più bella se dedicata live….)

Il romanticismo delle canzoni, la personalità e il carisma di Cesare portano l’album ai vertici delle classifiche per ben 2 anni, venderà più di due milioni di copie.

Nel 2002 pubblica BAGUS, il suo secondo album il cui nome è ispirato all’Indonesia, paese di adozione della fidanzata Erika Monti, trasferitasi a Bali. Un album che porta sulla copertina il suo nome e cognome ma che nelle 12 tracce presenti fonde alle sue dolci melodie il suono di una nuova band che Cesare ha ricostruito affidandosi a nuovi musicisti di indubbio valore. Nascono da qui i grandi successi VIENI A VEDERE PERCHE’, LATIN LOVER, PADRE E MADRE  e GONGY BOY…il disco supera le 200 mila copie vendute e lo spettacolare BAGUS TOUR ha registrato più di 300 mila  presenze in 50 date in soli 3 mesi.

A 25 anni, da qui il titolo Marmellata n. 25, Cesare Cremonini è ripartito con  il suo nuovissimo album MAGGESE (il tempo di riposo che serve per ridare fertilità ai campi) e un raffinatissimo Theatre tour che ha toccato i più bei teatri d’Italia…fra cui il prestigiosissimo Teatro Smeraldo di Milano. Una città che ama molto, una piazza elegante ed internazionale con cui ha legato un feeling speciale . Torna dunque Cesare con la consapevolezza che non è più domenica…che non si dimentica, perché Baggio non gioca e Senna non corre, dopo che è stato lasciato e l’unica consolazione sta nel mangiare chili di marmellata… L’intero album è stato registrato a Londra, nei leggendari studi di registrazione Abbey Road, quelli dei Beatles. Ha suonato il pianoforte del suo idolo, tatuato sul braccio sinistro, Freddy Mercury e di John Lennon. Ha scelto di fare un tour teatrale proprio per poter portare quelle emozioni in tour con l’aiuto un’orchestra di quaranta elementi: violini, pianoforti, arpe e cornamuse. Amatissimo dal pubblico dei teenager a cui deve moltissimo, cresciuto insieme a lui…

Finita la bellissima esperienza del Maggese Theatre Tour, si ipotizza un tour per i palasport che dovrebbe iniziare in primavera e toccare le più grandi città. Restiamo in attesa di vedere il nuovo video di MAGGESE girato a metà ottobre a Riquewihr, un piccolo paesino nell’Alsazia Franco-Tedesca. Le comparse sono tutte francesi a parte Ballo, l’amico fedele che interpreta il direttore di una banda musicale. Sarà una rappresentazione della canzone e alle spalle di Cesare che canta, si susseguono le stagioni dell’anno, alternandosi il giorno e la notte, il tutto nella magica atmosfera del luogo! Un invito ad ascoltare tutto il cd…in particolar modo LE TUE PAROLE FANNO MALE, SARDEGNA e STAVO PENSANDO CHE DIO...

In attesa che arrivi Febbraio per deliziarci con un nuovo singolo, vi ricordo l’appuntamento di  mercoledì 16 alle ore 21.00 su Mtv…ospite a VERY VICTORIA, il nuovo talk show anticonformista e surreale dell’ ex iena Vicky,  dove non si parlerà solo della sua vita professionale ma anche di quella privata, cercando di raccontare quelle esperienze che possono essere comuni al pubblico, di cui le persone del mondo dello spettacolo normalmente non parlano in tv.

Scritto da: Redazione