MENU

Settimana della Moda a Milano, tra novità, party, sfilate... e shopping!

Settimana della Moda a Milano, tra novità, party, sfilate... e shopping!

Dal 21 al 26 Settembre la settimana della Moda a Milano, tra le novità e le tendenze del 2017, gli appuntamenti da non perdere, gli eventi mondani, tutte le sfilate e i migliori consigli per lo shopping milanese...

Settimana della Moda a Milano, tra novità, party, sfilate... e shopping!

 

La Milano fashion week è ormai alle porte, pronta per rendere ancora più energica ed effervescente l'atmosfera della città: gli eventi in programma sono tanti tra sfilate, feste e mostre d'arte e a molti è possibile partecipare anche senza invito, così come sarà d'obbligo dedicarsi allo shopping, facendosi ispirare dalle irresistibili novità nel campo della moda e dello stile. La settimana della moda a Milano si svolge dal 21 al 26 settembre ed è praticamente impossibile non accorgersene: la città si arricchisce infatti di una vivacissima popolazione di modelle e appassionati della moda, desiderosi di assistere in anteprima alle esclusive sfilate in programma (quest'anno le sfilate saranno ben 71). Alcuni eventi necessitano però di invito e purtroppo non a tutti è concesso parteciparvi ma... niente paura: le iniziative aperte a tutti sono comunque molte e invitanti. Scopriamone subito alcune.

 

Mercoledì 21 settembre inaugura a piazza Gae Aulenti il Fashion Hub Market, autentico punto di ritrovo per tutti gli amanti della moda e dello shopping di lusso, che resterà aperto fino al termine della Milano fashion week: è dedicato soprattutto a far conoscere brand emergenti di accessori ed abbigliamento italiani e internazionali. Sempre il 21 settembre ha luogo al Museo delle Culture di Milano l'inaugurazione della mostra Crafting the FutureStorie di Artigianalità e Tradizione, a cura di Franca Sozzani e con la collaborazione di Sara Maino, con direzione artistica di Luca Stoppini e coordinamento di Federico Poletti. La mostra pone soprattutto l'accento sull'affascinante legame tra moda e artigianato, proponendo creazioni di aziene italiane che stanno sperimentando l'uso di tecnologie nuove ma estremamente attente a un'innovazione basata su un modello sostenibile. Non solo moda quindi, ma anche riflessione sull'importanza del lavoro artigianale made in Italy.

 

Da non perdere, sempre il 21 settembre, l'inaugurazione a Palazzo Morando di #Untaggable Talent, con aperitivo su invito, ma discussioni e dibattiti aperti a tutti. La moda è indissolubilmente legata alla fotografia, come dimostra anche la mostra Outside in del fotografo inglese Rankin (autore di prestigiosi scatti alla regina Elisabetta, Madonna e David Bowie, espone in Italia per la prima volta), che pure inaugura in questi giorni. L'esposizione si ambienta all'aperto in via Montenapoleone, la strada della moda per eccellenza, e si compone di ritratti di modelle viste da prospettive sempre nuove e inseriti in scatole bianche e immacolate. Come lo stesso Rankin ci spiega, la mostra è dedicata ad una serie di mondi inseriti dentro altri mondi: è un viaggio nelle emozioni, che si avvale di originali effetti illusionistici e che vuole porre l'arte fotografica all'aria aperta e alla portata di tutti.  Ma passiamo ad altri eventi, ancora più mondani: sabato 24 settembre inaugura il Fashion Film Festival, dedicato a proiezioni cinematografiche sulla moda. Partecipare è molto facile; non richiede né invito né biglietto d'ingresso: basta semplicemente registrarsi sul sito ufficiale dell'evento (non sarà possibile però assitere alla premiazione, che è solo su invito). La settimana della moda non dimentica di rendere omaggio al tradizionale e amatissimo aperitivo milanese, con un altro imperdibile evento: il Campari Fashion Avenue, programmato per il 26 settembre, sempre in via Montenapoleone, dalle 19 alle 22: venti tra le boutique più fashion della strada della moda apriranno le loro porte a tutti gli appassionati, che potranno ammirare le nuove collezioni sorseggiando un drink.

 

La top model Gigi Hadid sarà presente al lancio della nuova borsa di Max Mara, che si terrà il 21 settembre nella boutique di corso Vittorio Emanuele. La stessa modella sarà anche a piazza Oberdan, nello store di Tommy Hilfinger, per la sfilata programmata il 24 settembre. Il 23 settembre dalle 22 a parco Sempione si terrà il party di Alessandro Enriquez, mentre Manuel Facchini celebrerà la sua nuova collezione con un party alla discoteca Byblos a via Messina, il 22 settembre dopo le 22.

Se si va a Milano per la settimana della moda, naturalmente non si potrà fare a meno dello shopping: ecco quindi qualche utile consiglio per uno shopping adatto a tutti i gusti e a tutte le tasche, da quello trendy a quello più ricercato, dalle nuove tendenze al sempre intramontabile vintage.

Il tempio della moda milanese si colloca in corrispondenza del cosiddetto Quadrilatero d'oro, una zona immersa nel centro antico della città nelle vicinanze di piazza del Duomo, definita da quattro importantissime strade: corso Venezia, via della Spiga, via Manzoni e la già citata e celebre via Montenapoleone. Esattamente nel Quadrilatero della moda si trova tutto il meglio in fatto di show room, negozi, boutique e gioiellerie; marchi del calibro di Versace, Armandi, Fendi, Chanel, Dolce & Gabbana, Prada, Gucci hanno qui le loro sfavillanti vetrine: si tratta di un luogo dinamico, caratterizzato da continui cambiamenti e da un'atmosfera elettrizzante. Ma vediamo in dettaglio quali sono le strade più adatte a soddisfare le diverse esigenze dello shopping: corso Como è l'ideale per gli arredi raffinati e chic; via Brera è un vero e proprio paradiso per tutti gli amanti del vintage, con i suoi piccoli negozi e le sue gallerie d'arte, con le sue curiosità e antichità. Altra zona raccomandata per gli appassionati del vintage è quella dei Navigli: anche qui le strade pullulano di gallerie d'arte, laboraotori artigianali e caratteristici negozi d'antiquariato, negozi di abbigliamento con capi in stile anni Settanta e Ottanta. I Navigli sono anche noti per lo shopping a peso, una nuova tendenza che si sta diffondendo con successo sempre crescente: i vestiti vengono venduti in base a quanto pesano (il prezzo a grammo è scritto sul cartellino e gli acquisti vengono pesati alla cassa). Per chi ama fare compere a prezzi più abbordabili l'ideale è corso Buenos Aires, lunghissima strada ricca di negozi e magazzini caratterizzati da un'ampia scelta di prodotti: abbigliamento, scarpe, intimo e anche libri.

Anche la zona Garibaldi, fino a non molto tempo fa un po' sotto tono, è attualmente oggetto di un piano di riqualificazione che coinvolge anche il settore della moda, attirando soprattutto persone giovani e alternative, desiderose di sperimentare: via Maroncelli offre luoghi da dedicare allo shopping e ai piaceri del gusto; è inoltre in corso di completamento la nuova Città della Moda, che comprenderà un museo del design e una scuola di moda.

Scritto da: Redazione